Azione 4 – Strutture di sostegno per i Giovani

L’Azione 4 del programma Gioventù in Azione eroga contributi alle organizzazioni giovanili europee (che operano a livello europeo e hanno sede in almeno 8 paesi dell’Unione) e finanzia corsi di formazione, seminari, formazione di reti di organizzazioni giovanili per condividere buone prassi, migliorare la qualità dei progetti realizzati, innovare e sperimentare nell’ambito delle politiche giovanili e dell’educazione non formale.

L’obiettivo dell’Azione 4 è sostenere la formazione di coloro che lavorano nel settore dei giovani e delle organizzazioni giovanili, in particolare leader giovanili, educatori, animatori e orientatori per migliorare costantemente la qualità del loro lavoro e dei progetti svolti nell’ambito del programma Gioventù in Azione. Per questo l’Azione 4 promuove lo scambio di esperienze, competenze e buone prassi tra coloro che si occupano di giovani, mobilità internazionale ed educazione non formale.

I progetti realizzati con il contributo dell’Azione 4 del programma Gioventù possono essere di due tipi:

  • progetti che promuovono scambi, cooperazione e formazione nel settore del lavoro con i giovani, cioè attività per l’innovazione e lo sviluppo di nuove capacità, la condivisione di esperienze, competenze e buone prassi;
  • progetti che puntano alla mettere a punto ulteriori progetti nell’ambito del programma Gioventù in Azione, dando a tutti i partecipanti la possibilità di ideare nuove attività, partnership, collaborazioni e fornendo loro gli strumenti e tutta l’assistenza necessaria per migliorare la qualità e garantire il successo delle partnership avviate.

L’Azione 4 del programma Gioventù in Azione eroga contributi per la realizzazione di una dei seguenti 8 tipi di attività:

  1. job shadowing, un’esperienza pratica di apprendimento in cui un operatore “diventa l’ombra” di un suo collega straniero per un breve periodo di tempo installandosi nel suo ufficio per osservare il suo lavoro direttamente sul campo in situazioni pratiche di lavoro;
  2. visita di fattibilità, un incontro di diverse organizzazioni a cui partecipa un rappresentante di ciascuna per discutere e studiare la fattibilità di un’idea di progetto;
  3. incontro di valutazione, una riunione con i propri partner in cui valutare un progetto, un incontro, uno scambio, un corso di formazione o qualunque altra attività realizzata insieme;
  4. visita di studio, un programma di studio organizzato per un breve periodo che offre una veduta sul lavoro con i giovani e le organizzazioni giovanili del paese ospitante;
  5. attività di costituzione di partneriato, un evento organizzato per permettere ai partecipanti di conoscere nuove organizzazioni e stabilire nuove partnership;
  6. seminario, un incontro per discutere e condividere esperienze, teorie, buone prassi su di un tema prestabilito;
  7. corso di formazione, un programma di istruzione per migliorare le capacità, le competenze, le conoscenze e le abilità dei partecipanti, nel campo del lavoro con i giovani e in particolare di Gioventù in Azione;
  8. messa in rete, la combinazione di una serie di attività con l’obiettivo di creare nuove collaborazioni o di ampliare quelle già esistenti nell’ambito del programma Gioventù in Azione.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *